Bonus 80 euro in busta paga

Novità introdotta con il DL 66/2014: Bonus di €80 in busta paga per i lavoratori dipendenti e assimilati con reddito complessivo IRPEF non superiore 26.000,00 euro

La circ. Agenzia delle Entrate 28.4.2014 n. 8 analizza il nuovo bonus destinato ai lavoratori dipendenti e ai titolari di alcuni redditi assimilati, disciplinato dall’art. 1 del DL 24.4.2014 n. 66.

Soggetti beneficiari

Il nuovo bonus riguarda i contribuenti titolari di redditi di lavoro dipendente ai sensi dell’art. 49 del TUIR (escluse le pensioni) e/o dei seguenti redditi assimilati al lavoro dipendente, ai sensi dell’art. 50 co. 1 del TUIR:
– compensi dei soci lavoratori delle cooperative;
– indennità e compensi percepiti a carico di terzi dai prestatori di lavoro dipendente per incarichi svolti in relazione a tale qualità;
– borse di studio e assegni di formazione professionale;
– compensi percepiti per rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, compresi i contratti di lavoro “a progetto”;
– remunerazioni dei sacerdoti;
– prestazioni pensionistiche erogate da forme di previdenza complementare;
– compensi percepiti dai lavoratori socialmente utili. Continue reading

Spesometro 2013: operazioni 7-ter

Il 10 aprile 2014 scade il termine per la presentazione del modello cd “Spesometro” relativo alle operazioni rilevanti ai fini IVA per l’annualità 2013; tuttavia non è stato ancora chiarito se le operazione di cui agli artt. 7-ter – 7-sexies del Dpr 633/72 devono essere incluse o meno.

Poichè sono oggetto della comunicazione i corrispettivi relativi alle cessioni di beni e prestazioni di servizi rese e ricevute per le quali sussiste l’obbligo di emissione della fattura (oltre a quelle senza obbligo di emissione superiori a Euro 3.600), indipendentemente dall’importo unitario dell’operazione, sorge il dubbio se includere o meno anche le operazione di cui agli artt. 7-ter – 7-sexies del Dpr 633/72, in quanto a partire dall’1.1.2013 è stato introdotto l’obbligo di emissione della fattura anche per le prestazioni di servizi, dal 7-ter al 7-sexies, rese nei confronti di soggetti passivi residenti in Unione Europea o all’Estero, quindi in carenza del presupposto territoriale e pertanto non rilevante ai fini IVA in Italia.

Sembrerebbe in ogni caso che l’obbligo di comunicazione sia limitato alle operazioni rilevanti ai fini IVA, cioè a quelle che soddisfano anche il presupposto territoriale, a prescindere pertanto dall’obbligo o meno di fatturazione, esteso – a partire dall’1.1.2013 – alle operazioni extraterritoriali contemplate dall’art. 21 co. 6-bis del DPR 633/72.
Analoga conclusione è dell’Assonime con la Circolare n.35 del 2013, con la quale esclude l’obbligo di comunicazione “per le operazioni non soggette ad imposta per mancanza del requisito della territorialità, come, ad esempio, le cessioni poste in essere fra due soggetti IVA nazionali di beni esistenti all’estero, le cessioni relative a beni in transito o depositati in luoghi soggetti a vigilanza doganale, le prestazioni di servizi cosiddette “generiche” rese a committenti soggetti passivi stabiliti nel territorio di uno Stato comunitario o di un Paese extracomunitario.”

Caratteristiche nuova SRL. Anche con capitale sociale inferiore a 10.000.

L’art. 9, co. 15-ter, del D.L. 28 giugno 2013, n. 76 (c.d. Decreto Lavoro) ha introdotto la possibilità di costituire la s.r.l. ordinaria con un capitale inferiore a quello minimo legale di euro 10.000, purché pari almeno ad un euro, introducendo alcune condizioni nell’art. 2463 c.c., previste dal co. 4 e seguenti della disposizione:

1) i conferimenti devono essere effettuati in denaro, per intero, mediante versamento “alla persone cui è affidata l’amministrazione”;

2) l’accantonamento alla riserva legale (art. 2430 c.c.) degli utili netti, risultanti dal bilancio d’esercizio regolarmente approvato, è elevata dal 5% al 20% sino a quando la riserva stessa, unitamente al capitale, non abbia raggiunto l’ammontare di euro 10.000. Tale riserva legale può essere utilizzata esclusivamente per l’imputazione al capitale sociale e la copertura di eventuali perdite, dovendo, però, essere reintegrata se viene diminuita per qualsiasi ragione.

Di seguito le caratteristiche della nuova SRL ordinaria, con capitale sociale pari, superiore o inferiore a € 10.000:

  • Riferimento normativo: Artt. 2642 e ss. c.c.
  • Caratteristiche dei soci: Persone fisiche e non. E’ ammessa la forma della s.r.l. a socio unico od unipersonale.
  • Capitale sociale: Minimo legale di euro 10.000, con versamento immediato del 25% dei conferimenti in denaro, mentre quelli in natura devono essere integralmente eseguiti. È consentita la costituzione con un capitale inferiore, da versarsi per intero, ma ciò comporta un maggiore accantonamento (20%) a riserva legale degli utili netti di bilancio.
  • Atto costitutivo: L’atto costitutivo deve essere redatto per atto pubblico (art. 2463 c.c.), e può contenere clausole specifiche.
  • Amministratori: L’amministrazione è affidata ad uno o più amministratori, anche non soci.
  • Costi di costituzione: Tutte le spese tipiche previste per la costituzione di una società.

Quadro RW. Novità, sanzioni più leggere.

L’articolo 9 della legge europea ha previsto la riduzione della sanzione per la violazione degli obblighi di comunicazione di cui al quadro RW di Unico: la precedente sanzione, che ammontava dal 10% al 50% del valore dell’utilità all’estero non dichiarata, viene sostituita con una sanzione dal 3% al 15%, raddoppiata nel caso in cui le attività siano detenute in un paese a fiscalità privilegiata (quindi dal 6% al 30%).

Tra le altre novità evidenziamo:
i) la soppressione della sezione I e III del quadro RW;
ii) viene inserito un nuovo adempimento, che consiste nella dichiarazione degli investimenti e delle attività estere di natura finanziaria di cui i contribuenti non siano possessori diretti ma siano titolari effettivi secondo la legislazione antiriciclaggio;
iii) nel caso di presentazione del modulo RW entro 90 giorni dal termine, si applica una sanzione in misura fissa (pari a 258 euro).

Per saperne di più iscriversi alla nostra newsletter.